< Indietro

Contattaci

I nostri esperti in viaggi subacquei sono disponibili 24 ore su 24, 7 giorni su 7 per aiutarti a pianificare e prenotare una fantastica vacanza subacquea

Immersioni in Sardegna

Come la principale destinazione di immersioni del Mediterraneo, la splendida Sardegna italiana attira tutti i livelli di subacquei che vogliono esplorare le sue caverne labirintiche, i relitti storici e l'affascinante vita sottomarina.

Immersioni in Sardegna

Qualche dato

La Sardegna è spesso descritta come contenente le migliori immersioni in Italia e forse la migliore in tutto il Mediterraneo. I subacquei tecnici adorano le grotte della zona, gli amanti della storia sono affascinati dai relitti e i principianti possono immergersi in acqua su una varietà di immersioni sulla spiaggia. La maggior parte delle immersioni si svolge sulla costa orientale, perché il lato ovest dell'isola è esposto ai venti prevalenti del sud ovest. Inoltre, le aree marine protette dell'Arcipelago della Maddalena e il Parco Marino di Lavezzi offrono un'abbondante vita marina.

Il più visitato dei siti di immersione della Sardegna è la Grotta del Nereo, una serie di grotte e gallerie che si estendono per oltre 350 metri. Ci sono 3 ingressi usati alla grotta. Due sono piuttosto bassi mentre uno è a 100 piedi (30 metri). I sommozzatori spesso utilizzano l'ingresso più profondo e nuotano attraverso il camino, uscendo da una delle aperture più basse. Aragoste di sciabola, polpi, coralli rossi, nudibranchi e la più grande specie di cozze del mondo, i mitili di Pinna nobilis, possono essere trovati qui.

Altre immersioni in tutta l'isola includono: la KT, una nave tedesca lunga 213 piedi (65 metri) affondata nel 1943 e situata a 65-115 piedi (20-35 metri); L'Angelica, una nave cisterna giapponese affondata nel 1982 e situata a 65 piedi (20 metri); La Cogliano, una nave da carico italiana da 8.000 tonnellate affondata durante la seconda guerra mondiale e si trova a 16-6 metri; e Grouper Reef, sede di una colonia di 50 cernie territoriali del peso di 66-88 libbre (30-40 kg).

Sardegna sperimenta un tipico clima mediterraneo con estati calde e inverni umidi. Durante i mesi estivi, le temperature dell'acqua salgono a 26 ° C (82 ° F), ma c'è spesso un termociclatore a circa 40 piedi (12 metri) dove la temperatura scende a circa 59 ° F (15 ° C). Durante i mesi invernali, le temperature dell'acqua tendono a oscillare intorno ai 12 ° C (12 ° C) e la maggior parte della vita marina scompare. Nella stagione giusta, la Sardegna è un paradiso per i sub con acque cristalline e affascinanti siti di immersione da esplorare.

Quando andare

Precipitazioni e temperature

Fai clic per ingrandire

Temperatura dell'acqua

Fai clic per ingrandire

Cosa vedere

La Sardegna accoglie una grande varietà di vita marina mediterranea durante la primavera, l'estate e l'autunno. In inverno, la maggior parte della fauna della zona si sposta verso acque più calde.

Tra i fondali sabbiosi, le caverne labirintiche e le affascinanti formazioni rocciose, i sub hanno l'opportunità di trovare aquile di mare, tonni, cernie, barracuda, l'elusivo pesce sole (marzo-giugno), delfini, polpi, aragoste, il Mediterraneo squalo di bambù, pipefish, breams, calamari, granchi, scorfani e murene.

Sono anche visibili spugne, gorgonie e coralli rossi. Nudibranchi, cavallucci marini, pinne nobilis fan cozze e altre macro vita possono essere avvistati tutto l'anno.

Calendario

Per una migliore lettura della tabella, passa alla modalità paesaggio.

Gli avvistamenti più probabiliAvvistamenti possibili

La Zona

La Sardegna, un'isola montuosa di granito, è benedetta da viste stupende e da infinite attività piene di sole. È la seconda isola più grande del Mediterraneo con una lunghezza di 155 miglia e 62 miglia di larghezza (250 km di lunghezza per 100 km di larghezza). I vicini più vicini all'isola italiana sono la Corsica a nord, la penisola italiana a est, la Tunisia a sud e le isole Baleari a ovest.

Sardegna è una storia affascinante che inizia con la misteriosa civiltà nuragica che costruì torri cilindriche e villaggi fortificati nel mezzo dell'isola già nel 1500 aC Durante la prima guerra punica, sia Cartagine che Roma combatterono per l'isola, ma Roma alla fine ha vinto la sfida. Dopo la caduta dell'Impero Romano, i pirati hanno spesso saccheggiato le regioni costiere, costringendo gli abitanti dei villaggi nell'entroterra. E durante il Medioevo, sia Pisa che Genova colonizzarono una grande percentuale della Sardegna. Nel 14 ° secolo, la Spagna ha conquistato l'intera isola che ha visto poche controversie fino a quando l'ascesa di Casa Savoia ha portato al suo ritorno in un'Italia unita. Durante il periodo fascista dell'Italia, la Sardegna fu sfruttata per le sue risorse minerarie e finalmente nel 1948 l'isola ricevette lo status di regione autonoma che ancora oggi possiede.

Dopo la seconda guerra mondiale, l'isola è passata da una regione prevalentemente mineraria a un centro turistico. Ciò è stato favorito dallo sviluppo della Costa Smeralda di Aga Khan negli anni '60. Oggi la popolazione è relativamente piccola, con poco più di 1,5 milioni di residenti che mantengono una cultura distintamente sarda. Questo include due lingue regionali che sono parlate da tutta la popolazione, italiana e sarda.

Altri luoghi di interesse

Come la seconda isola più grande del Mediterraneo, la Sardegna ha una vasta gamma di attività topside per tenervi occupati. I visitatori possono godere di noleggiare una barca a vela per un giro dell'isola o fare un salto al Parco Nazionale dell'Asinara per cercare i suoi famosi asini albini. Prenditi del tempo per visitare le splendide spiagge che circondano l'isola o fai un'escursione attraverso il terreno montuoso. L'equitazione è stata a lungo parte dell'identità della Sardegna e in quanto tali si possono trovare diversi allevamenti sparsi per l'isola. Grazie alla sua ricca storia, la Sardegna ospita anche una grande varietà di monumenti, tra cui Barumini, una casa delle streghe e patrimonio mondiale dell'UNESCO. Se hai la possibilità di visitare in estate, non perdere l'opportunità di partecipare a uno dei festival folcloristici dell'isola che spesso presentano costumi colorati e tradizioni ricche.Ecco un suggerimento. Evita di visitare ad agosto quando l'isola è piena di turisti e i prezzi delle sistemazioni sono doppi. Maggio e ottobre sono buoni per le immersioni e molto meno affollati.

Come arrivare

Ci sono tre aeroporti sulla Sardegna, l'aeroporto di Cagliari-Elmas, l'aeroporto di Olbia e l'aeroporto di Alghero-Fertilia. Tutti e tre sono benvenuti sia sui voli nazionali che sui voli originari dell'Europa occidentale.

E 'anche possibile viaggiare in traghetto dalla terraferma italiana, Sicilia, Corsica e Barcellona ai porti della Sardegna di Cagliari, Porto Torres, Olbia, Golfo Aranci, Arbatax e Santa Teresa di Gallura.

Una volta arrivati ​​in Sardegna, le opzioni per viaggiare intorno all'isola includono taxi, auto privata, bus, treno, bicicletta e noleggio barche.

GMT + 01: 00

Fuso orario

EUR

Valuta

+39

Prefisso

230 V

Tensione elettrica

C, 

F, 

L

Tipo di spina

CAG

Aeroporto principale
Nota – Un viaggio verso qualsiasi destinazione può essere colpito da situazioni avverse (ma non solo) come le condizioni di sicurezza, i requisiti di entrata e uscita, condizioni sanitarie, leggi locali e cultura, disastri naturali e climatici. A prescindere dalla tua destinazione, controlla la sezione riguardante gli avvertimenti ai viaggiatori o il sito del Ministero degli Affari Esteri se ci sono consigli sulla destinazione che state pianificando di andare a visitare e ricontrolla di nuovo poco prima di partire.
x

Salva quel preferito

Con un account PADI Travel, puoi fare in modo che i tuoi operatori subacquei preferiti tornino in un secondo momento su qualsiasi dispositivo o computer

Accedi o registrati